Noipa cedolino: come averlo

La procedura per ottenere il cedolino Noipa

 

I dipendenti pubblici e statali hanno un sistema di gestione degli stipendi che permette loro di avere in un unico portale tutti i dati relativi alla loro posizione giuridica ed economica, comprese le buste paga.

Per ottenere il proprio cedolino Noipa dello stipendio dei dipendenti pubblici e statali bisogna fare accesso al portale Noipa con le proprie credenziali di accesso. 

Alla sezione Documenti disponibili basterà cliccare sulla voce Cedolino, entrare nella pagina Visualizza cedolini e selezionare il modello mensile che volete scaricare. 

I cedolini Noipa sono disponibili entro il 23 di ogni mese. 

Vediamo insieme la procedura per ottenere il cedolino per i dipendenti pubblici e statali. 

 

-Cos’è Noipa

-Come ottenere cedolino Noipa

-Conclusioni

 

Cos’è Noipa

 

Noipa è un sistema di gestione dei servizi stipendiali. Il sistema di gestione è stato realizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per gestire i processi di Elaborazione, Liquidazione e Consultazione degli stipendi dei dipendenti pubblici e statali. Noipa permette di gestire l’elaborazione, la liquidazione e gli adempimenti fiscali e previdenziali INPS dei dipendenti della Pubblica Amministrazione. Il sistema contiene le anagrafiche dei dipendenti pubblici e statali, la quadratura delle presenza e assenze grazie ai servizi di Time Management. 

 

Le Pubbliche Amministrazioni che aderiscono al sistema sono i Ministeri, le Regioni e autonomie locali, le Agenzie Fiscali, gli enti pubblici non economici. Le PA hanno a disposizione un sistema unico di gestione di tutto ciò che riguarda il personale: sia dal punto di vista giuridico, che dal punti di vista economico. 

 

I costi di adesione ai servizi NOIPA dipendono dalle dimensioni della Pubblica Amministrazione che aderisce e ai servizi che vengono richiesti. 

 

Come ottenere cedolino Noipa

 

Tutti i dati relativi alla posizione stipendiale dei dipendenti pubblici e statali si trovano all’interno dell’area riservata. L’area riservata consente inoltre di essere aggiornati sulle comunicazioni ufficiali. 

Per entrare nell’area personale bisogna aver ottenuto le credenziali personali attraverso la registrazione sul sistema Noipa con un indirizzo email.

Se il dipendente pubblico ha già provveduto a comunicare alla propria amministrazione un indirizzo email valido, quest’ultimo sarà già all’interno del sistema Noipa. In caso contrario, il dipendente dovrà rivolgersi al Responsabile dell’identificazione del lavoratore del proprio ufficio di servizio per comunicare l’indirizzo email valido, i propri contatti e farsi identificare direttamente.  Solo in seguito si potrà ottenere la password sul sistema Noipa. 

Dopo aver effettuato la registrazione sul sistema, il portale invia un’email che contiene un link di conferma. Per completare la procedura bisognerà inserire il codice fiscale per confermare la propria identità. 

Una volta confermata la propria identità il sistema invierà un link all’interno di una seconda mail in modo da permettere al dipendente pubblico di impostare una password personale. 

Se il dipendente ha fornito un numero di cellulare, il sistema invierà anche un SMS che contiene un codice di sicurezza da digitare. 

A questo punto il numero sarà validato  e sarà possibile accedere direttamente al portale Noipa dove sarà possibile scaricare il proprio cedolino.

 

Conclusioni

 

Una volta conclusa la procedura di registrazione e ottenuto l’accesso al portale Noipa i dipendenti pubblici e statali potranno utilizzare il sistema tutte le volte che desiderano, per scaricare i cedolini dello stipendio. 


Carta acquisti 2021: requisiti e come ottenerla

I requisiti per ottenere la carta acquisti 2021

La carta acquisti è uno strumento di sostegno economico a determinate categorie di cittadini in condizioni di difficoltà. È stato adottato da qualche anno, è attivo dal 2008 ed è stato prorogato anche per il 2021. 

La carta acquisti Mastercard  viene rilasciata dagli uffici postali al cittadino che ne fa richiesta e funziona come un normale bancomat che può essere utilizzato per pagare le utenze, presso i supermercati o per sostenere le spese sanitarie

I destinatari della carta acquisti 2021 sono rimasti invariati nel corso degli anni, dall’adozione della misura. La Carta acquisti spetta a stostegno infatti ai minori di 3 anni e maggiori di 65 anni. Differiscono i requisiti soggettivi e patrimoniali dai quali dipende la concessione della misura di sostegno.  

Vediamo insieme come funziona la carta acquisti 2021 e quali sono i requisiti.

-Carta acquisti 2021: come funziona e come fare domanda

-Carta acquisti 2021 per bambini sotto i 3 anni

-Carta acquisti 2021 per gli over 65

Carta acquisti 2021: come funziona e come fare domanda

La Carta Acquisti è una misura di sostegno economico attiva dal 2008. Di fatto consiste in una vera e propria carta acquisti mastercard con le stesse funzioni di una carta di pagamento elettronico. Viene ricaricata di 80 euro ogni due mesi. In sostanza ai beneficiari spettano 40 euro al mese per un totale di 480 euro annui. 

I beneficiari protranno spendere l'importo presso negozi convenzionati, per sostenere le spese alimentari e sanitarie oppure presso gli uffici postali per pagare le utenze. 

La domanda va presentata agli uffici postali, i quali si occuperanno di trasmettere l’istruttoria all’INPS che valuterà la richiesta. 

Carta acquisti 2021 per bambini sotto i 3 anni

I beneficiari della carta acquisti sono i bambini che non abbiano compiuto 3 anni a condizione che siano cittadini italiani, comunitari, extracomunitari familiari di cittadini italiani o comunitari, titolari di diritto di soggiorno, di diritto di soggiorno permanente, del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo oppure rifugiati politici o titolari di posizione sussidiaria.

La richiesta la presente uno dei genitori o il tutore del minore di 3 anni. Il minore deve essere regolarmente iscritto all’Anagrafe dei residenti e l’ISEE deve avere un valore inferiore a 7.001,37 euro. 

Carta acquisti 2021 per gli over 65

I requisiti per ottenere la carta acquisti 2021 per cittadini che abbiano superato 65 anni di età sono i seguenti:

-essere cittadini italiani, comunitari, extracomunitari purché familiari di cittadini italiani o comunitari oppure in alternativa titolari di permesso di soggiorno, di diritto di soggiorno permanente, del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, oppure rifugiati politici o titolari di posizione sussidiaria

-essere regolarmente iscritti all’Anagrafe dei residenti in un Comune italiano

-avere un valore ISEE inferiore a 7.001,37 euro

-essere beneficiari di trattamenti pensionistici o assistenziali, che sommato ad altri redditi non superi 7.001,37 euro annui. Questo limite viene portato a 9.335,16 annui per chi ha più di 70 anni. Per i pensionati INPS sarà sufficiente scaricare il modello CU per dal sito dell’INPS per conoscere il reddito lordo da pensione.

Concludiamo ricordandovi che in caso di furto, smarrimento o altri problemi è attivo un numero verde INPS per Carta Acquisti 800.902.122 

immagine decorativaLeggere di più