Sfortunatamente, durante l’anno 2020, ci sono state gravi perdite in diverse aree commerciali e una di quelle che ne ha risentito di più è stato il settore automobilistico. In Italia, secondo i dati della Federazione Nazionale Rappresentanti Automobilistici Esteri (UNRAE), le vendite delle automobili hanno rappresentato il -27,93%. Per incoraggiare l’acquisto di nuove auto è arrivato il nuovo Ecobonus per il 2021, il quale supporta la vendita di auto ibride ed elettriche, oltre a diesel o benzina.

Vediamo insieme, di seguito, cos’è e come funziona.

 

Ecobonus 2021: incentivi per veicoli elettrici

Il Governo, per incentivare l’acquisto di nuove auto, mette a disposizione una somma pari a 20 milioni di euro, non cumulabile con altre donazioni nazionali. I termini e le condizioni di quest’ultima sono, attualmente, in fase di definizione.

Inoltre, il nuovo bonus tiene conto dell’Isee della persona acquirente. Se effettivamente questo è inferiore a 30.000 euro, il contributo può raggiungere il 40% della somma di denaro prevista per l’acquisto di un veicolo elettrico con una potenza inferiore o uguale a 150 kW.

 

Incentivi per acquisto auto nel caso di rottamazione 

Esistono degli incentivi particolarmente importanti nel caso particolare della rottamazione.

Il primo step da valutare per ricevere questo incentivo è che la macchina da rottamare ha una valutazione inferiore a Euro 6 ed è immatricolato prima del 1 gennaio 2011.

Il secondo step da tenere a mente è il livello di emissioni dell’auto che si desidera acquistare: se le emissioni di anidride carbonica dell’auto sono comprese tra 0 e 60 g / km, si potrà avere un contributo statale di 2.000 euro solo se il prezzo è inferiore a 50.000 euro (IVA esclusa). Se, invece, la macchina riguarda una fascia di 61-135 g/km di anidride carbonica, la somma è di 1.500 euro e il prezzo di listino è di 40.000 euro.

Queste novità riguardanti gli incentivi possono essere combinati con l’Ecobonus  previsto dalla Legge Finanziaria insieme al decreto Rilancio, in base al quale, rottamando automobili Euro 1, 2 3 e 4 era possibile avere 6.000 euro di contributo per acquistare veicoli a emissione 0-20 g/km di anidride carbonica e di 2.500 euro per la fascia 21-60 g/km Co2.

 

Novità Ecobonus 2021 in sintesi

Le misure di incentivazione all’acquisto di auto previste dall’EcoBonus 2021 includono:

  • contributo statale di 2000€ per veicoli in fascia 0-60 g/km di Co2 (in caso di rottamazione)
  • contributo di 1500€per veicoli in fascia 61-135 g/km di Co2 (in caso di rottamazione)
  • contributo statale di 1000€ per acquisto di veicoli in fascia 0-60 g/km di Co2 senza rottamazione
  • Gli incentivi si possono cumulare con l’Ecobonus precedente.

 

Tempistica e incentivi Ecobonus 2021

Dunque, se si vuole acquistare automobili fino a 60 g/km di anidride carbonica si ha tempo dall’1 gennaio al 31 dicembre 2021, per tutte le altre, invece, il termine stabilito è il 30 giugno 2021.

Come tempistica si hanno 180 giorni per fare l’immatricolazione e, inoltre, la macchina che si rottama deve essere intestata da almeno 12 mesi alla stessa persona.

Oltre agli incentivi citati, alcune regioni ed amministrazioni locali hanno, in seguito, raccolto vari fondi per i propri residenti al fine di acquistare veicoli a basse emissioni per promuovere viaggi e spostamenti sostenibili per l’ambiente.