Quali sono i prestiti dedicati ai medici convenzionati?

Se lavori nel campo della medicina e ti interessa sapere quali sono i prestiti agevolati per medici convenzionati, lo scoprirai in quest’articolo.
Notizia, infatti, di qualche giorno fa,  riguarda appunto il  rinnovo della convenzione tra alcuni istituti di credito ed alcune categorie di medici per aderire a diverse forme di finanziamento.

Si ha la possibilità di poter scegliere tra differenti formule di prestito: da quello personale alla cessione del quinto.
La tipologia di finanziamento che più si sta diffondendo in questo periodo è senz’altro la Cessione del quinto.

I punti di forza di questo tipo di prestito sono:

  • Flessibilità: permette di ottenere da 5.000 e 75.000 euro, da rateizzare fino a 120 mesi, e può essere estinto in anticipo o rinegoziato prima della scadenza.
  • Riservatezza: essendo un prestito non finalizzato non serve specificare come si intende utilizzare il credito erogato.
  • Sostenibilità: per tutelare la qualità di vita del richiedente, l’importo delle rate non supera mai il 20% dello stipendio netto o della pensione netta (un quinto, appunto).
  • Comodità: i pagamenti mensili sono detratti automaticamente dalla busta paga o dalla pensione.
  • Sicurezza: il prestito include sempre una polizza assicurativa, che copre sia il rischio vita che la perdita del posto di lavoro, così da non pesare mai sul proprio nucleo familiare.
  • Praticità: grazie a pratiche telematiche semplificate il credito è erogato in tempi rapidi.

Che requisiti deve avere un medico convenzionato?

La cessione del quinto per medici convenzionati richiede dei requisiti essenziali, senza i quali non potresti ottenere il prestito.

A quale categoria devi appartenere?

  • Pediatra o medico iscritto all’ENPAM
  • Biologo con iscrizione all’ENPAB
  • Veterinario con iscrizione all’ENPAV
  • Psicologo con iscrizione all’ENPAF

Rientri nella categoria dei medici convenzionati protestati o cattivi pagatori?
Potrai comunque ottenere e ricevere il prestito mediante cessione del quinto, l’unico requisito che dovrai rispettare è avere un contratto a tempo indeterminato ed aver lavorato per un periodo di almeno 12 mesi.

Hai già una cessione del quinto in corso?
Nessun problema, puoi controllare se è trascorso il tempo necessario per poterla rinnovare o se puoi accedere alla delega di pagamento.

A chi rivolgersi?

Puoi richiedere informazioni ai funzionari del Gruppo Santamaria. Specializzati da oltre dieci anni nell’erogazione di prestiti con cessione del quinto ma, pronti ad ascoltare le tue esigenze e guidarti nella scelta del prestito adatto a te. Puoi contattarli attraverso il sito web o la loro pagina Facebook, oppure, puoi chiamare la sede provinciale e richiedere una consulenza personalizzata.